Il festival

 

Il senso del ridicolo è il primo festival italiano sull'umorismo, sulla comicità e sulla satira. In tre giorni di incontri, letture ed eventi nella città più caustica d'Italia, Il senso del ridicolo s'inoltrerà nel sorprendente e fulminante mondo della comicità. Un festival di taglio culturale, non una galleria di comici, non una rassegna di spettacoli, non un convegno scientifico sull’umorismo. Piuttosto, un’esplorazione culturale e antropologica, una sorta di "safari" nei territori del comico, dell’umorismo, dell’ironia. Un safari divertente, ma non futile, dove gli animali esotici da fotografare e conoscere siamo noi stessi.

Il senso del ridicolo è promosso da Fondazione Livorno, gestito e organizzato da Fondazione Livorno Arte e Cultura, con la collaborazione del Comune di Livorno e il patrocinio della Regione Toscana. Il festival è diretto da Stefano Bartezzaghi.

Fondazione Livorno devolve il ricavato della vendita dei biglietti del Festival sull’Umorismo a una iniziativa culturale che possa accompagnare il ritorno alla vita e alla speranza di una delle comunità colpite dal terremoto.

30

ore

tra spettacoli, incontri e dibattiti.
26

protagonisti

parleranno in 7 diversi contesti.
24

appuntamenti

per capire come quando e perchè ridiamo.
  • "Edizione 2015" ph JOBDV/Studio

  • Bottega del Caffè - ph JOBDV/Studio

    Bottega del Caffè - ph JOBDV/Studio

  • Mostra

    Mostra "Se i quadri potessero parlare" - ph JOBDV/Studio

  • Inaugurazione alla Bottega del Caffé - ph JOBDV/Studio

    Inaugurazione alla Bottega del Caffé - ph JOBDV/Studio

  • Stefano Guerrera - ph JOBDV/Studio

    Stefano Guerrera - ph JOBDV/Studio

  • Volontari pronti per il festival ph JOBDV/Studio

    Volontari pronti per il festival ph JOBDV/Studio

  • Inaugurazione mostra

    Inaugurazione mostra "Bruno Munari: un personaggio in cerca d'aurore" - ph JPBDV/Studio

  • Saluti Istituzionali per l'apertura del festival - ph JOBDV/Studio

    Saluti Istituzionali per l'apertura del festival - ph JOBDV/Studio

  • Maurizio Ferraris - ph JOBDV/Studio

    Maurizio Ferraris - ph JOBDV/Studio

  • Centurie Labroniche con Marco Ardemagni - ph JOBDV/Studio

    Centurie Labroniche con Marco Ardemagni - ph JOBDV/Studio

  • Geppi Cucciari e Stefano Bartezzaghi - ph JOBDV/Studio

    Geppi Cucciari e Stefano Bartezzaghi - ph JOBDV/Studio

  • Teatro Goldoni per

    Teatro Goldoni per "Geppi dentro" - ph JOBDV/Studio

  • Giulia Addazi - ph JOBDV/Studio

    Giulia Addazi - ph JOBDV/Studio

  • RiTrattiamoci, laboratorio con Giulia Addazi - ph JOBDV/Studio

    RiTrattiamoci, laboratorio con Giulia Addazi - ph JOBDV/Studio

  • Aldo Grasso,

    Aldo Grasso, "Le situazioni della comicità" - ph JOBDV/Studio

  • Gabriele Gimmelli - ph JOBDV/Studio

    Gabriele Gimmelli - ph JOBDV/Studio

  • Fabio Canino in Piazza del Luogo Pio - ph JOBDV/Studio

    Fabio Canino in Piazza del Luogo Pio - ph JOBDV/Studio

  • "Scherzi d'artista" in Piazza dei Domenicani - ph JOBDV/Studio

  • Andrea Daninos - ph JOBDV/Studio

    Andrea Daninos - ph JOBDV/Studio

  • Gianni Farneti e Stefano Bartezzaghi in

    Gianni Farneti e Stefano Bartezzaghi in "Conciati per le teste" - ph JOBDV/Studio

  • Fabrizio Bondi - ph JOBDV/Studio

    Fabrizio Bondi - ph JOBDV/Studio

  • Pubblico per Aldo Vitali - ph JOBDV/Studio

    Pubblico per Aldo Vitali - ph JOBDV/Studio

  • Aldo Vitali - ph JOBDV/Studio

    Aldo Vitali - ph JOBDV/Studio

  • Marco Ardemagni legge Ludovico Ariosto - ph JOBDV/Studio

    Marco Ardemagni legge Ludovico Ariosto - ph JOBDV/Studio

  • CollettivO CineticO in scena con Amleto - ph JOBDV/Studio

    CollettivO CineticO in scena con Amleto - ph JOBDV/Studio

  • Sara Chiappori - ph JOBDV/Studio

    Sara Chiappori - ph JOBDV/Studio

  • Ottavia Piccolo si racconta - ph JOBDV/Studio

    Ottavia Piccolo si racconta - ph JOBDV/Studio

  • Sul palco Ottavia Piccolo e Sara Chiappori - ph JOBDV/Studio

    Sul palco Ottavia Piccolo e Sara Chiappori - ph JOBDV/Studio

  • "Il labirinto delle storie" con Giulia Addazi - ph JOBDV/Studio

  • Elasti alias Claudia de Lillo - ph JOBDV/Studio

    Elasti alias Claudia de Lillo - ph JOBDV/Studio

  • Elasti e Stefano Bartezzaghi in dialogo - ph JOBDV/Studio

    Elasti e Stefano Bartezzaghi in dialogo - ph JOBDV/Studio

  • Paolo Nori racconta i suoi repertori dei matti - ph JOBDV/Studio

    Paolo Nori racconta i suoi repertori dei matti - ph JOBDV/Studio

  • Matteo Caccia e le storie degli altri - ph JOBDV/Studio

    Matteo Caccia e le storie degli altri - ph JOBDV/Studio

  • Andrea Cane e l'english humour - ph JOBDV/Studio

    Andrea Cane e l'english humour - ph JOBDV/Studio

  • Ottavia Piccolo legge Alan Bennett - ph JOBDV/Studio

    Ottavia Piccolo legge Alan Bennett - ph JOBDV/Studio

  • Alessio Viola e Marianna Aprile in Ridicolo Italiano - ph JOBDV/Studio

    Alessio Viola e Marianna Aprile in Ridicolo Italiano - ph JOBDV/Studio

  • Mario Cardinali - ph JOBDV/Studio

    Mario Cardinali - ph JOBDV/Studio

  • Bruno Gambarotta - ph JOBDV/Studio

    Bruno Gambarotta - ph JOBDV/Studio

  • Gianni Canova e Davide Ferrario in dialogo - ph JOBDV/Studio

    Gianni Canova e Davide Ferrario in dialogo - ph JOBDV/Studio

  • "Conferenza stampa 2016" - ph JOBDV/Studio - Stefano Bartezzaghi e Luciano Barsotti

  • "Edizione 2016" - ph JOBDV/Studio - relatori alla conferenza stampa di Firenze

  • "Edizione 2016" - ph JOBDV/Studio - conferenza stampa presso Fondazione Livorno

Il programma

 

Tre giorni di incontri, letture ed eventi sul tema dell’umorismo.

  • 23 settembre 2016
    17:00
    Piazza del Luogo Pio
    Guarda l'apertura del festival
    Saluti istituzionali
    17:30
    Piazza del Luogo Pio 
    Evento 1
    Maurizio Ferraris - Fenomenologia dello spirito
    Ingresso gratuito
    Sinora, e con esiti diversi, la filosofia si è esercitata in fenomenologie dello spirito nel senso di Phänomenologie des Geistes. È giunta l’ora di una Phänomenologie des Witzes, parallela alla prima, ma molto più istruttiva, descrivendo le posizioni dello spirito filosofico rispetto alla possibilità, sempre incombente, del ridicolo. Quello che ne emergerà è il peso della imbecillità negli spiriti eletti, e dunque una amara verità: sebbene faccia ridere, l’imbecillità è una cosa seria.
    19:00
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 2
    Marco Ardemagni - Centurie Labroniche
    Ingresso gratuito
    La tecnica della divinazione alla maniera di Nostradamus sarà applicata dal poeta Marco Ardemagni al programma della seconda edizione de "Il senso del ridicolo". Il fatto che Ardemagni sia a perfetta conoscenza di ogni singolo appuntamento della manifestazione non valga a sminuire l'arduo compito che il vate milanese si è dato: si tratta, in ogni caso, di una temeraria impresa a cavallo tra l'acrobazia verbale e la dettagliata previsione del futuro prossimo mai tentata finora da alcun umano.
    21:00
    Teatro Vertigo
    Ingresso 3€
    1960 - Commedia drammatica
    21:30
    Teatro Goldoni
    Evento 4
    Geppi Cucciari - Geppi Dentro
    Ingresso 3€
    Niente di già visto, niente di previsto. L’occasione del momento, ciò che le càpita, produce una scintilla: l’immediata reazione di Geppi la trasforma in una saetta. Il suo non è uno stile ma è un mondo: un mondo, e un modo di vederlo. L’incontro con Stefano Bartezzaghi vuole presentare questo mondo ed esplorare il personalissimo e irresistibile senso del ridicolo di Geppi Cucciari.
  • 24 settembre 2016
    10:30
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 5
    Aldo Grasso - Le situazioni della comicità
    Ingresso 3€
    La sitcom (commedia di situazione) sembra nascere dal rapporto tra l’attore e il suo pubblico e il ruolo svolto dall’elemento comico è molteplice: dall’ampio uso di giochi di parole e battute in ogni dialogo ai tormentoni, "catchphrase" e azioni costantemente ripetute; dalla tipizzazione dei personaggi minori, spesso ridotti a macchiette e stereotipi, al ruolo centrale svolto da alcuni attori protagonisti, che giungono a dare il loro nome alla serie. Spesso anzi la narrazione può essere soltanto un pretesto, dato che la situazione è il veicolo per il genio comico di un attore.
    10:45
    Piazza dei Domenicani
    Evento 6
    Gabriele Gimmelli - Laurel & Hardy: fenomenologia di una coppia comica
    Ingresso 3€
    Come funziona un duo comico? Quali sono le misteriose alchimie che lo governano, e in che modo si creano? Come si fa a far ridere in due? Stan Laurel e Oliver Hardy, i nostri Stanlio e Ollio, forse la coppia comica più famosa della storia del cinema, rappresentano una risposta perfetta a queste e a innumerevoli altre domande. Attraverso esempi tratti dalla loro foltissima produzione (oltre un centinaio di film in trent'anni di carriera), proveremo a svelare – cercando di non sciuparli – i meccanismi segreti che regolano la dialettica interna, lo stile, il senso del ritmo di due maestri della comicità del XX secolo.
    12:30
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 7
    Fabio Canino e LaLaura - Ridicolo italiano
    Ingresso 3€
    LaLaura e Fabio Canino ogni fine settimana su Radio2 conducono Miracolo Italiano, un programma di intrattenimento dove la legge è che almeno una cosa a puntata bisogna impararla. Tutti! E negli anni quello che hanno imparato, tra scienziati, attori, scrittori e veri miracoli italiani virtuosi è che con il sorriso, la leggerezza profonda e il divertimento si può parlare di qualsiasi cosa. Imparare ridendo è la legge dei due miracolati dell'etere, ascoltare per credere.
    12:45
    Piazza dei Domenicani
    Evento 8
    Andrea Daninos - Scherzi d’artista: da Giotto a Duchamp
    Ingresso 3€
    Cosa unisce artisti come Giotto e Botticelli o Salvator Rosa e Duchamp? L’essere pronti al motto di spirito e allo scherzo. Se l’artista è spesso descritto come saturnino e melanconico, ve ne sono altri dal carattere faceto, arguto o burlevole, per dirla con Giorgio Vasari, che nelle Vite narra alcune delle beffe più celebri. Se la bottega rinascimentale, in particolare a Firenze, è il regno della burla, il Seicento vedrà con Annibale e Agostino Carracci trasferire lo scherzo nei disegni “caricati”, nei quali fu insuperabile per sintesi talvolta feroce Gian Lorenzo Bernini. Ma nella città della beffa delle teste di Modigliani non andrà dimenticata la figura del falsario, spinto talvolta oltre che dal lucro, dal desiderio di prendersi gioco delle istituzioni accademiche e degli esperti.
    15:30
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 9
    Gianni Farneti - Conciati per le teste
    Ingresso 3€
    Tra i maggiori classici della comicità livornese si annovera la fantastica storia delle teste di Modigliani, che a distanza di più di trent'anni continua ad avere echi. A ricostruire quei giorni del 1984 sarà Gianni Farneti, il giornalista livornese che per primo pubblicò le prove della burla su Panorama (di cui allora era vicedirettore). In una conversazione con Stefano Bartezzaghi, Farneti seguirà il tracciato dei diversi colpi di scena che hanno punteggiato una vicenda divertente, crudele, rivelatoria.
    15:45
    Piazza dei Domenicani
    Evento 10
    Fabrizio Bondi - Come rideva l’Ariosto (e perché dovrebbe far ridere noi)
    Ingresso 3€
    L’Orlando furioso è sempre stato considerato - a ragione - un esempio supremo di ironia. Sorridendo o ridendo a fior di labbra il lettore diventa complice dell’autore, che interpone una distanza divertita tra sé e la sua materia, fatta di storie spesso incredibili. Il capolavoro di Ariosto, in realtà, è un repertorio completo delle situazioni narrabili, e dunque vi troviamo anche la comicità basica, corporea, quella che suscita le risate più ingenue e sfacciate. Ma siamo sicuri di ridere allo stesso modo di Ariosto e dei suoi contemporanei? E cosa succede quando si tenta di ‘tradurre’ quel riso in altri linguaggi, ad esempio quello moderno dei fumetti, che Ariosto sembra a volte addirittura anticipare? Chi sale in groppa all'ippogrifo, in ogni caso, deve tenere in conto il rischio di comicissime cadute...

    L'incontro rientra nell'attività di dissemination del progetto Il Furioso attraverso le immagini. Per una storia “visiva” della letteratura italiana (ERC Advanced Grant “LOOKINGATWORDS: Looking at Words Through Images: Some Case Studies for a Visual History of Italian Literature”), diretto da Lina Bolzoni (Scuola Normale Superiore di Pisa).
    17:45
    Piazza dei Domenicani
    Evento 11
    Aldo Vitali - Alcune delle cose che mi hanno fatto più ridere in vita mia
    Ingresso 3€
    Sono tante, e di natura diversissima fra loro, le cose che hanno fatto ridere Aldo Vitali. Il direttore di TV Sorrisi & Canzoni e fondatore di Il mio Papa ha un passato da attore, giornalista musicale, direttore creativo della Walt Disney, tutte attività che ha svolto sempre coltivando anche una passione pressoché fanatica per l'umorismo, in tutte le sue forme e con particolare devozione per Laurence Sterne, Evelyn Waugh e Achille Campanile. La sua galleria dell'allegria promette di svariare in tutti i campi dell'umorismo: volontario e involontario.
    19:00
    Piazza dei Domenicani
    Evento 12
    reading - Marco Ardemagni legge Ludovico Ariosto
    Ingresso 3€
     
    19:15
    Teatro delle Commedie
    Evento 13
    CollettivO CineticO - Amleto
    Ingresso 3€
    L’Amleto di CollettivO CineticO è un meccanismo letale. La scena è spazio preparato ad ospitare aleatorietà e inevitabilità in un limbo costante tra ironia e tragedia. Attori professionisti, dilettanti, malcapitati, timidi intellettuali, registi, parrucchieri, esibizionisti, danzatori, assicuratori annoiati, sostituti dell’ultimo minuto, critici, virtuosi e sfigati si contendono il titolo di protagonista dello spettacolo. Reali candidati che non sanno quello che li aspetterà in scena. Il loro unico riferimento è un manuale di istruzioni inviatogli due settimane prima. Ciascuno si prepara da solo e si presenta a teatro direttamente per salire sul palcoscenico. Guidati da una incorporea voce fuori campo e seguiti da secondini muti, i candidati si sfidano in una serie di prove che sintetizzano i principi formali dell’opera shakespeariana. Lasciati in balia di un’istruzione e nell’impossibilità di controllare fenomeni e competenze, precipitano tutti nella condizione amletica per eccellenza. Tra desolazione e intrattenimento sono gli spettatori di ciascuna replica a eleggere il vincitore del titolo, unico superstite tra i corpi e i resti dei suoi avversari abbandonati al suolo. Un panorama improbabile di Amleti tra gli innumerevoli interpreti che si sono confrontati per secoli con il più emblematico testo teatrale.
    21:00
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 14
    Ottavia Piccolo (con Sara Chiappori) - Ariosto in Piccolo
    Ingresso 3€
    La prima volta che ha calcato le assi di un palcoscenico aveva 11 anni. Poi sono arrivati Visconti, Strehler, Castri. Al cinema ha diviso il set con Alain Delon, Simone Signoret, Michel Piccoli e da Cannes si è portata a casa una Palma d'Oro come migliore interprete femminile. Ottavia Piccolo si racconta tra aneddoti e molta ironia in una conversazione punteggiata da incursioni "furiose" tra le pagine più divertenti di Ariosto, che lei, indimenticabile Angelica nel capolavoro diretto da Ronconi, conosce molto bene.
    21:00
    Teatro Vertigo
    Evento 15
    Proiezione del film di Luigi Comencini - Lo scopone scientifico
    Ingresso 3€
    1972 - Commedia
  • 25 settembre 2016
    10:30
    Piazza dei Domenicani
    Evento 16
    Claudia de Lillo (Elasti) - Salvarsi la vita scrivendo (e ridendo) di sé
    Ingresso 3€
    Avevo un lavoro da giornalista finanziaria, figli maschi, capelli a carciofo, un marito altrove e non mi sentivo molto bene.
    Poiché la fuga non era un'opzione, ho aperto un blog, ci ho messo dentro la mia vita, l'ho trasformata in un fumetto e mi sono salvata.
    Oggi, di giorno scrivo e all'alba parlo alla radio. I figli maschi e il marito altrove, come i capelli a carciofo, sono ancora lì, ma io mi sento molto meglio.
    Come l'autoironia e la condivisione possono cambiarti l'esistenza, oltre a diventare strumenti di difesa personale e collettiva.
    11:30
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 17
    Paolo Nori - I repertori dei matti delle città di Bologna, Milano, Torino, Roma, Parma, Cagliari, Andria e Livorno
    Ingresso 3€
    Usando come modello "Il repertorio dei pazzi della città di Palermo" di Roberto Alajmo, e partendo dall’idea di Giorgio Manganelli che «È ovvio che non si valuta un matto: non si dice “costui è un matto bravo”, non ci sono matti migliori di altri; un matto è un capolavoro inutile, e non c’è altro da aggiungere», da due anni giro l’Italia per raccogliere e coordinare questi piccoli libri che mi sembrano, contemporaneamente, comici e commoventi. A Il senso del ridicolo farò una lettura comparata (se così si può dire) dei primi otto repertori usciti (Bologna, Milano, Torino, Roma, Parma, Cagliari, Andria e Livorno) e verificheremo insieme una cosa che a me sembra evidente, che essere matti a Bologna, o a Milano, o a Roma, sono tre mestieri diversi, in un certo senso.
    12:30
    Piazza dei Domenicani
    Evento 18
    Matteo Caccia - Il senso della vita. Come le storie degli altri ci aiutano a ridere della nostra
    Ingresso 3€
    Matteo Caccia, prima con Voi siete qui a Radio24 poi con Pascal a Radio2, lavora con le storie di vita delle persone, episodi minuti, particolari o stravolgenti, che le persone vogliono condividere. 12.000 racconti ricevuti, oltre 1.000 trasmessi, storie che nella loro semplicità o straordinarietà raccontano come le esistenze diverse e lontane nel tempo e nello spazio abbiano base comune l'essere umano con il suo desiderio di essere felice, i suoi errori e il suo bisogno di raccontare la sua storia. In un misto di lezione e spettacolo Caccia racconta come lavora con le storie di vita e come le storie di vita degli altri abbiano lavorato la sua.
    15:30
    Piazza dei Domenicani
    Evento 19
    Andrea Cane - English humour for beginners
    Ingresso 3€
    L’umorismo inglese è come il mostro di Loch Ness: tutti lo conoscono, ma c’è il forte sospetto che non esista. Trito luogo comune, come quello sugli italiani che gesticolano? Superiore forma di saggezza? Fortunato genere letterario? Tra crudeltà e definizioni intraducibili come "understatement" e "self-deprecating joke" si cercherà di fornire qualche orientamento essenziale per chi voglia dedicarsi a questo elusivo quanto affascinante campo di studi.

    Signora XYZ: “Ma non le ho detto niente dei miei nipotini, Mr Churchill.”
    Winston Churchill: “Di questo, signora, le sono infinitamente grato.”
    16:45
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 20
    reading -Ottavia Piccolo legge Alan Bennett
    Ingresso 3€
     
    18:00
    Piazza dei Domenicani
    Evento 21
    Marianna Aprile e Alessio Viola - L'edicola del ridicolo
    Ingresso 3€
    Errori, frasi fatte, titoli con doppi sensi (talvolta involontari), tormentoni linguistici, scivoloni grafici. Ma anche gaffes in diretta, servizi con backstage imbarazzanti. Quanto c'è di ridicolo nel modo in cui si confezionano giornali e telegiornali? Viaggio semi-serio tra i tic e le scorciatoie del secondo mestiere più antico del mondo.
    19:30
    Piazza del Luogo Pio
    Evento 22
    Mario Cardinali e Bruno Gambarotta
    - Senza Asti, né Livor
    Ingresso 3€
    Astigiano l'uno, livornese l'altro. Da una parte una carriera non allineata tra televisione, radio, giornali e libri, dall'altra la scrivania da direttore de Il Vernacoliere, che ha fondato nel 1961 e che non potremmo immaginare senza di lui sulla plancia di comando. Per entrambi l'umorismo è una filosofia di vita. Bruno Gambartotta e Mario Cardinali si affrontano in singolar tenzone partendo da uno spunto anomalo: la censura può essere un'ottima alleata della comicità. Modera Sara Chiappori.
    19:50
    Piazza dei Domenicani
    Evento 23
    Gianni Canova e Davide Ferrario - Comici, Commedianti & Cozzaloni. Italia da ridere per il Grande ScherNo
    Ingresso 3€
    Un regista, un critico, uno storico e due grandi appassionati di cinema (in tutto, due persone) parlano fra di loro di come l'Italia al cinema ha riso di se stessa: dai tempi d'oro della commedia all'italiana (di cui è testimonianza la rassegna di tre film di Luigi Comencini in programma al festival) fino a un odierno campione di incassi come Checco Zalone. Come è cambiata la nostra tradizione comica, e perché?
    21:00
    Teatro Vertigo
    Evento 24
    Proiezione del film di Luigi Comencini - Signore e signori, buonanotte
    Ingresso 3€
    1976 - Commedia
  • Le mostre
    18:00
    Bottega del Caffé
    Inaugurazione Giovedì 22 settembre
    Se i quadri potessero parlare
    Ingresso gratuito
    La mostra rimarrà aperta fino al 25 settembre e osserverà i seguenti orari:
    giovedì 22 dalle 18.00 alle 20.00
    venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 dalle 10.00 alle 20.00

    La spassosa pagina Facebook in cui Stefano Guerrera ha corredato capolavori della storia dell’arte di battute esattissime e spiazzanti (come «Mai ‘na gioia» e «Ciaone») ha già prodotto due libri editi da BUR Rizzoli. Ora ne deriva questa mostra, che tradisce l’amorevole confidenza con cui è lecito e consigliabile sdrammatizzare la sacralità dell’arte e portarcela, così, più vicina. Riderne è un altro modo di misurare la sproporzione fra il suo linguaggio universale e i nostri gerghi e dialetti quotidiani.
    A presidiare silenziosamente la mostra, la Testa n. 2 della famosa beffa su Modigliani del 1984: l’unica che fu prodotta davvero e soltanto per uno scherzo giovanile e scanzonato, scherzo che però ha poi preso una dimensione impensabile, enorme e persino drammatica.
    11:30
    Sala degli Archi, Fortezza Nuova
    Inaugurazione Venerdì 23 settembre
    Bruno Munari: un personaggio in cerca d'aurore
    Ingresso gratuito
    La mostra rimarrà aperta fino al 25 settembre e osserverà i seguenti orari:
    venerdì 23 dalle 11.30 alle 20.00
    sabato 24 e domenica 25 dalle 9.00 alle 20.00

    Macchine, poltrone, forchette, animali, paradossi: nel lavoro di Bruno Munari, che lui stesso ripercorreva in una mostra autobiografica, persino le macchine per le fotocopie non riescono a fare banalmente il loro mestiere giacché sono costrette all'originalità. Se l'umorismo è cercare le pieghe inedite del mondo, Munari è stato non solo un grande artista e un maestro di design, ma anche, incidentalmente, un umorista impareggiabile, per il quale l'ovvio è l'oppio dei popoli e l'occhio, invece, ne costituisce l'unico possibile riscatto.
  • Laboratori a cura di Giulia Addazi
    10:00
    11:30
    Sala degli Archi – Fortezza Nuova
    Sabato 24 settembre 2016
    RiTrattiamoci
    Ingresso 3€
    Vi siete mai immaginati con uno scolapasta in testa a passeggiare sulle sabbie di Marte? O con una grossa pelliccia nella foresta equatoriale? In questo laboratorio non ci saranno né belli, né brutti: solo tipi molto fuori luogo! Un’ora da passare insieme per comporre buffe immagini di noi e imparare a non prendere troppo sul serio il nostro aspetto.
    Si consiglia di portare con sé un oggetto buffo.

    Ore 10.00 laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni
    Ore 11.30 laboratorio per ragazzi dagli 11 ai 13 anni


    Posti disponibili per ciascun laboratorio 30.
    10:00
    11:30
    Sala degli Archi – Fortezza Nuova
    Domenica 25 settembre 2016
    Il labirinto delle storie
    Ingresso 3€
    Quando si è deciso che solo principi e principesse possano essere i protagonisti delle nostre storie? Perché mai un cavaliere dovrebbe essere più coraggioso di un tenero coniglietto rosa? Chi ha stabilito che il cattivo non possa nascondersi dietro il tranquillo idraulico Pino? Nel labirinto delle storie non ci sono storie banali, ma neanche storie con troppo senso. Ci sono personaggi che non vedono l’ora di incontrarsi, tubi tristi quando perdono e cappelli da cowboy con la testa tra le nuvole. Nel labirinto delle storie ci sono storie che aspettano solo di essere raccontate da narratori senza paura.

    Ore 10.00 laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni
    Ore 11.30 laboratorio per ragazzi dagli 11 ai 13 anni


    Posti disponibili per ciascun laboratorio 30.

I protagonisti

 

 

Giulia
Addazi

Marianna
Aprile

Marco
Ardemagni

Stefano
Bartezzaghi

Fabrizio
Bondi

Matteo
Caccia

Andrea
Cane

Fabio
Canino

Gianni
Canova

Mario
Cardinali

Sara
Chiappori

Collettivo
Cinetico

Geppi
Cucciari

Andrea
Daninos

Claudia
De Lillo (Elasti)

Gianni
Farneti

Davide
Ferrario

Maurizio
Ferraris

Bruno
Gambarotta

Gabriele
Gimmelli

Aldo
Grasso

Paolo
Nori

Laura
Piazzi

Ottavia
Piccolo

Alessio
Viola

Aldo
Vitali

Iscriviti alla mailing list del festival

Tutti i dati inseriti verranno trattati da Il senso del ridicolo in rispetto del D.lgs. 196 del 30/06/2003 per la protezione dei dati personali.
I dati non saranno in nessun caso ceduti a terze parti.